Loading…

| Home | Vescovo | Diocesi | Pastorale | Parrocchie | Canale Youtube | Foto Gallery | Facebook | Contattaci |

LETTERA ALLA FAMIGLIA: La famiglia casa di Dio e luogo della Sua grazia - AGENDA SETTIMANALE DEL VESCOVO: dal 23 al 30 Aprile - CONVEGNO ECCLESIALE DIOCESANO: "Le parole per dirlo", Chiesa del Santo Bambino di Praga, Giovedì 27 e Venerdì 28 Aprile 2017, Ore 16.30 - 19.30 - LA PAROLA DELLA SETTIMANA, a cura di don Diego Marchioro: "Pace a voi..." Commento al Vangelo di Giovanni 20, 19-31 - CRESIME 2017: aggiornamento date scaricabile in formato PDF - CASA BETANIA: aggiornamento dei turni scaricabili in formato PDF - NOTIZIE FLASH: "Passione di Cristo, passione del mondo"...


Museo Diocesano
Biblioteca Diocesana
Archivio Storico


Il Museo di arte sacra, ultimo nato tra i musei diocesani della Sardegna (decreto del 26/11/2012) è collocato presso i locali del vecchio Seminario Tridentino, istituito da Mons. Giovanni Antioco Azzei (1804-1819) primo vescovo della Diocesi Bisarchiensis nel 1807. L’edificio che risale alla fine dell’ 500, venne donato nel 1690 dai Borgia, feudatari dell’Incontrada del Monte Acuto, per la fondazione del collegio Gesuitico in funzione dell’istituzione delle prime scuole pubbliche. In seguito alla soppressione dell’ordine nel 1773 lo stabile venne incamerato dal governo Sardo-piemontese per essere restituito da Vittorio Emanuele alla neocostituita Diocesi di Bisarcio solo nel 1807.  Memoriale delle scomparse diocesi di Castro e Bisarcio, il percorso espositivo racconta attraverso i beni oggetto dell’allestimento il millenario percorso di fede della comunità diocesana, articolato attraverso 8 aree tematiche: la Storia; i Paramenti; la Statuaria; la Preghiera; i Riti; gli Oggetti preziosi; le Processioni; la Pinacoteca.


Tra le opere spiccano la Croce astile della Cattedrale di Ozieri di pregevolissima fattura (XV sec.) proveniente dall’antica Cattedrale di S. Antioco di Bisarcio; la Corona dell’Assunta (XVI sec.) donata dalle Monache Clarisse alla Cattedrale di Ozieri nel 1889; il San Giorgio a cavallo che uccide il drago (XVI sec.) scultura lignea in estofado de oro proveniente dalla perduta di San Giorgio. 

Una attenzione particolare merita la pinacoteca che restituisce, all’interno di uno stesso ambiente il maggior numero di dipinti del Maestro di Ozieri, pseudonimo con il quale venne identificato a partire dal 1939 uno tra i più misteriosi e affascinanti artisti operanti nell’ambito isolano deI secolo XVI . 

Perché è importante visitarlo

Per riscoprire attraverso i manufatti prodotti dalle sapienti mani di artisti e valenti artigiani in funzione dell’azione liturgica le radici dell’identità cristiana di una comunità e di un territorio dove la storia locale si incrocia e si fonde con la grande Storia. 


Informazioni
:

Direttore Ufficio Beni Culturali: Cabizzosu Mons. Tonino Franco
Curatore: dott Demetrio Mascia

Indirizzo: Via Umberto I, 37 
Telefono: 079 786093 - 079 787638-347 1546083

Orari: 10.00 – 13.00 e 15.00 - 18.00 - venerdì- sabato - domenica, con possibilità di apertura infrasettimanale per i gruppi di almeno 8 persone previa prenotazione; 
Biglietto: € 3,00 (intero) € 2,00 (nuclei familiari / gruppi di almeno 8 persone). Il costo del biglietto comprende la visita guidata;
Esenzione biglietto: sotto i 12 e sopra i 60 anni.

e-mail: bbcc.ozieri@tiscali.it
Scarica la Brochure del Museo Diocesano in formato PDF

Copyright © 2015/2017   Diocesi di Ozieri - Piazza Episcopio, 1  -  07014 Ozieri (SS) - Tel. 079 787210  -  Webmaster: Giovanni Maria Pala