Commento al Vangelo - Domenica 28 Giugno 2020

June 8, 2020

Mt 10,37 - 42

 

In quel tempo, Gesù disse ai suoi apostoli: 
«Chi ama padre o madre più di me non è degno di me; chi ama figlio o figlia più di me non è degno di me; chi non prende la propria croce e non mi segue, non è degno di me. 
Chi avrà tenuto per sé la propria vita, la perderà, e chi avrà perduto la propria vita per causa mia, la troverà.
Chi accoglie voi accoglie me, e chi accoglie me accoglie colui che mi ha mandato. 
Chi accoglie un profeta perché è un profeta, avrà la ricompensa del profeta, e chi accoglie un giusto perché è un giusto, avrà la ricompensa del giusto. 
Chi avrà dato da bere anche un solo bicchiere d’acqua fresca a uno di questi piccoli perché è un discepolo, in verità io vi dico: non perderà la sua ricompensa».

 

 

Nel vangelo di oggi, Gesù ci invita a riconsiderare il posto degli affetti e dei valori nella nostra vita. Lui chiede il primo posto nella vita di ognuno di noi. A tal proposito, Sant’Agostino scrive: «Dio non ha tolto l'amore dei genitori, della moglie, dei figli ma lo ha messo in gerarchia di valori. Non ha detto: " Chi ama ", ma: chi ama più di me» (Sant’Agostino, Discorso 334).

Gesù parla chiaro al discepolo che vuole seguirlo con responsabilità e coscienza. Mette subito in chiaro che ci saranno prove e sacrifici da fare, ma che tutto questo non sarà mai così grande rispetto alle ricompense che ne guadagnerà.

Scrive San Josè M. Escrivá: «cercate di capire: se piantando un chiodo nella parete non incontraste resistenza, che cosa potreste appendervi? Se non ci irrobustiamo, con l'aiuto divino, per mezzo del sacrificio, non potremo divenire strumenti del Signore. Se invece, per amor di Dio, ci decidiamo a trarre profitto con allegria dalle contrarietà, non ci costerà fatica, nelle situazioni difficili e sgradevoli, nelle occasioni dure e disagevoli, esclamare, come gli Apostoli Giacomo e Giovanni: Possiamo!» (San José M. Escrivá, Amici di Dio, n. 226).

 

 

Suor Stella Maria, pfsgm 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter