top of page

Commento al Vangelo - 19 Maggio 2024

Gv 15,26-27; 16,12-15


In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:

«Quando verrà il Paràclito, che io vi manderò dal Padre, lo Spirito della verità che procede dal Padre, egli darà testimonianza di me; e anche voi date testimonianza, perché siete con me fin dal principio.

Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso. Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annuncerà le cose future. Egli mi glorificherà, perché prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà. Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che prenderà da quel che è mio e ve lo annuncerà».






Nel vangelo di questa domenica Gesù ci promette l’invio del Paraclito, ovvero del Consolatore, dell’Avvocato perché in sostanza, Paraclito vuol dire questo. Papa Francesco ha detto che lo Spirito Santo ci dà tre antidoti per combattere le tentazioni che oggi sono tanto diffuse. «Il primo antidoto è: “Abita il presente”. Il presente, non il passato o il futuro. […] Lo Spirito ci ricorda la grazia del presente. Non c’è tempo migliore per noi: adesso, lì dove siamo, è il momento unico e irripetibile per fare del bene, per fare della vita un dono. Poi il Paraclito consiglia: “Cerca l’insieme”. L’insieme, non la parte. il nemico vuole che la diversità si trasformi in opposizione e per questo le fa diventare ideologie. Dire “no” alle ideologie, “sì” all’insieme. Infine, il terzo grande consiglio: “Metti Dio prima del tuo io”. È il passo decisivo della vita spirituale […] Il Paraclito afferma il primato della grazia […] Spirito Santo, Spirito Paraclito, consola i nostri cuori. Facci missionari della tua consolazione, paracliti di misericordia per il mondo. Avvocato nostro, dolce Suggeritore dell’anima, rendici testimoni dell’oggi di Dio, profeti di unità per la Chiesa e l’umanità, apostoli fondati sulla tua grazia, che tutto crea e tutto rinnova. Amen». (Papa Francesco, Omelia nella Solennità di Pentecoste, 23 maggio 2021).


Suor Stella Maria, psgm

Comments


Post in evidenza
Post recenti
bottom of page